PERCHE' APRIRE IL FONDO PENSIONE AL PROPRIO FIGLIO APPENA NATO

Capire prima le cose, specialmente sui soldi, può far la differenza, soprattutto se si tratta di capire perché devi iniziare subito ad investire. E iniziare subito può far davvero la differenza. Ecco perché è importante aprire subito il fondo pensione al proprio figlio/a appena nato alimentandoli con i regali in soldi dei parenti. In sostanza i parenti regaleranno la pensione a vostro figlio. Vediamo l’operazione nel dettaglio che vantaggi porterà al figlio e nell’immediato cosa comporterà a te.

Ipotizzando di aver ricevuto 5.000 euro dai parenti, avendo tuo figlio almeno 67 anni alla pensione, potresti proprio regalargli la pensione. 

Il lunghissimo orizzonte temporale ti permetterà di optare per un comparto il più possibile azionario. Infatti Se guardiamo l’indice msci world, l’indice che per darci un’idea rappresenta il mercato azionario mondiale, nel lungo termine nonostante alti e bassi, crisi più o meno profonde, è sempre cresciuto più del 10% l’anno.

MSCI WORLD.jpg

E investire su questi comparti farà ottenere rendimenti impensabili avendo 67 anni di investimento davanti. Questo perché in tutto il tempo in cui saranno investiti, la capitalizzazione composta realizzerà quello che albert einstein descriveva come l’8 meraviglia al mondo. Infatti L’interesse viene detto composto quando, invece di essere riscosso e speso, viene lasciato investito di conseguenza produrrà a sua volta ulteriori interessi anche per gli anni a venire e nel lungo periodo ci garantirà una crescita non lineare come l’interesse semplice, cioè quando l’interesse viene speso, ma esponenziale.

cap.jpg

Quindi le 5.000 euro ad un rendimento simulato prudenziale del 6% medio annuo dopo 67 anni di investimento varranno circa 230.000.

Ma perchè scegliere proprio il fondo pensione piuttosto che un fondo, un etf o una sicav?

Vediamo le varie motivazioni che hanno portato me a scegliere il fondo pensione per mio figlio appena nato.

alezax.PNG

ISCRIVITI AL MIO CANALE YOUTUBE PER NON PERDERTI CONTENUTI DI FINANZA PERSONALE E COMPORTAMENTALE

DEDUCIBILITA' FISCALE

Mi sono potuto scaricare dalle tasse l’importo investito. Avendo anch’io un mio fondo pensione ho suddiviso in 2 tranche le 5.000 euro intorno alla fine e all’inizio dell’anno potendo contare cosi su una deducibilità piena delle 5000 euro. In sostanza lo stato permette di scaricarsi in qualità di genitore il fondo pensione del figlio a carico purchè il cumulo non superi le 5.164 euro. In tal caso lo Stato mi restituirà poco più di 2.000 euro in minori tasse da pagare per l’anno successivo. E potrei anche decidere di reinvestire quelle 2000 euro. In tal caso il capitale di mio figlio passerà dai circa 230.000 a 320.000 e otterrei indietro dallo stato l’anno successivo 860 euro in minor tasse.

ANZIANITA' CONTRIBUTIVA E MENO TASSE SUL VERSATO

Ho contribuito a fornire subito a mio figlio l’anzianità contributiva. In tale maniera la tassazione a scadenza del fondo pensione sarà la minima aliquota. Infatti le somme versate sono assoggettate ad una ritenuta a titolo d’imposta del 15%. Tale percentuale si riduce in funzione dell’anzianità di partecipazione al sistema della previdenza complementare; se questa è superiore a quindici anni, l’aliquota diminuisce dello 0,30% per ogni anno di successiva partecipazione, fino al limite massimo di riduzione pari a 6 punti percentuali. Con 35 anni di partecipazione l’aliquota scende quindi al 9%. Per capire meglio guardate la seguente tabella. Se mio figlio avesse iniziato il fondo pensione all’età di 33 anni senza il mio aiuto la tassazione sarebbe stata progressivamente in salita in base al ritardo negli anni. 

aliquote.png

CONTINUITA' DELL'INVESTIMENTO

Il fondo pensione permetterà la continuità dell’investimento in quanto per contratto viene aperto con le firme del genitore in quanto un minorenne non ha la capacità di agire. E alla maggiore età subentra a tutti gli effetti il figlio.  Se avessi optato per un investimento alternativo avrei dovuto prima o poi disinvestire e far reinvestire a nome di mio figlio la somma. Ma chi garantisce che il proprio figlio lo faccia e non si spenda tutto per l’acquisto di una macchina? E in questa maniera viene oltretutto interrotta la magia della capitalizzazione composta e per di più liquidate le tasse sul guadagno. Mio figlio non potrà attingere da tale somma salvo casi specifici in cui possono essere richieste anticipazioni come spese sanitarie gravi, acquisto o ristrutturazione della prima casa o altri casi espressamente previsti dalla normativa. E comunque guai a lui se lo farà. Da genitore quando sarà cresciuto sarà mia prerogativa fargli capire che quel capitale rappresenterà la garanzia di un’esistenza tranquilla e dignitosa.

PROTEZIONE DEL CAPITALE CHE SARA' IMPIGNORABILE E INSEQUESTRABILE

Il capitale è impignorabile ed insequestrabile. Potrebbe accadermi qualsiasi cosa nella vita, qualsiasi disgrazia economica, ma quei soldi saranno solo di mio figlio. Immaginate che per disgrazia investite un pedone, o avete creditori con il fiato sul collo. Se fosse un investimento alternativo al fondo pensione subireste il pignoramento e vostro figlio direbbe addio a quei soldi. Nel fondo pensione invece sono una cassaforte per legge.

NON RILEVZANCA AI FINI ISEE

il fondo pensione non viene rilevato ai fini del calcolo dell'ISEE. Invece altri investimenti si. 

TASSAZIONE AGEVOLATA

Tassazione agevolata. I rendimenti maturati dal fondo pensione sono soggetti all’imposta del 20%, più favorevole rispetto al 26% che si applica alla maggior parte delle forme di risparmio finanziario. Inoltre I fondi pensione sono esenti dall'imposta di bollo dello 0,20%.

VANTAGGI SUCCESSORI

Le prestazioni previdenziali del fondo pensione percepite dagli eredi o altri beneficiari a seguito della morte dell'aderente sono esenti da imposta di successione. Il che mi fa star tranquillo che un domani, dovesse malauguratamente succedere a me prima della sua maggiore età, o succedere a mio figlio, tali somme non saranno decurtate dalle tasse di successione. 

Va considerato il fatto che un domani mio figlio deciderà cosa fare, ovvero convertire tutto in rendita o percepire la metà in forma capitale e metà rendita. Quello che adesso ha avuto importanza è aver dato un senso ai regali fatti dai parenti. Si, i miei parenti hanno effettivamente regalato la pensione a mio figlio.

Seguo i miei clienti prevalentemente in tutta Roma e dintorni ma sono operativo anche nel resto d'Italia. La tecnologia ci viene incontro e tutti i servizi che offre la mia banca possono essere attivati senza problemi per via telematica a partire dall' apertura del conto corrente, fino alla gestione del portafoglio o del piano pensionistico garantendoti consulenza costante e reperibilità 24 ore su 24.

Gli appuntamenti potranno essere svolti in qualsiasi momento con l'ausilio di qualsiasi piattaforma di comunicazione a distanza e se abiti a Roma e dintorni ti ricevo anche in filiale quando vuoi o più comodamente sarò io a venire da te garantendoti privacy.